Partecipazione e Trasparenza

Per alcuni tratti, il nostro programma ripropone quanto già scritto nel 2006: ben poco, purtroppo, è stato risolto dalla Giunta Bronzato, la quale ha addirittura avvilito il ruolo del Consiglio Comunale.

La gravità dei problemi impone uno sforzo concorde di tutte le forze che vogliono il cambiamento: consideriamo la PARTECIPAZIONE dei cittadini e la CONCERTAZIONE concetti chiave, indispensabili per una azione politica seria e proficua.

Il programma della lista “CITTADINI per il Cambiamento” nelle sue linee portanti indica la strada che intendiamo percorrere assieme alla Città.

Centralità del Consiglio Comunale

Occorre ristabilire un rapporto di fiducia tra cittadini e amministratori comunali. La Centralità del Consiglio Comunale non deve essere una vuota enunciazione contenuta nei programmi elettorali e basta. Il Consiglio Comunale con i suoi dibattiti sui temi politici ed amministrativi deve assolutamente ritornare ad essere il centro di un civile rapporto tra forze politiche che, pur nella diversità delle opinioni, si interrogano, riflettono, valutano proposte e soluzioni nell’interesse dell’intera comunità. Le attività delle commissioni consiliari, per regolamento, sono pubbliche. Ma si potrebbe anche introdurre la possibilità per i cittadini d’intervenire (brevemente: tipo il “question time” del Parlamento) sugli argomenti oggetto del dibattito.

La partecipazione ed il confronto dovranno essere ricercate anche con le forze sociali ed economiche della Città e con i cittadini, siano essi organizzati in associazioni o comitati, siano essi svincolati da gruppi di riferimento. Tanto più verrà ricercato il dialogo con le varie componenti della Città, tanto più sarà costruttivo il successivo dibattito in Consiglio Comunale.

Nel concreto si dovrà dare spazio agli organismi di partecipazione già previsti dallo Statuto e dai Regolamenti (Consulta delle Associazioni –volontariato, giovani, sport, immigrati-), ma anche attivare un Forum delle Famiglie e prevedere periodici incontri con la cittadinanza.

La trasparenza dell’amministrare e dei relativi atti dovrà essere declinata in tutti i modi possibili, dando piena applicazione al Regolamento sulla Pubblicità degli Atti approvato dallo scorso consiglio comunale su proposta dei CITTADINI, ma mai seriamente applicato.

Massima trasparenza significa anche facile reperibilità delle informazioni e degli atti che dovranno essere disponibili sul sito istituzionale in internet e di pronta consultazione.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>